Torna l’amato brunch, quest’anno organizzato con il servizio ai tavoli (o divani) per mantenere il corretto distanziamento sociale e far divertire gli ospiti, in sicurezza.

Niente buffet dunque, ma un’esaustiva proposta che punta alla classica scelta di uova, hamburger e pancake, senza però dimenticare una scelta vegana in grado di soddisfare tutti.

Le Biciclette Art Bar & Bistrot, primo Art Bar di Milano, da quasi 20 anni sempre sulla cresta dell’onda, con il cambio di stagione la domenica riparte con l’amato BRUNCH.

Che non è un pranzo, ma la giusta evoluzione di breakfast e lunch, non è in un ristorante, perché alle Biciclette sembra di essere a casa, nemmeno in un luogo di ritrovo, perché ci vai con gli amici e non per vedere chi c’è.

Sempre in un’atmosfera molto internazionale, all’insegna del relax.

Seduti al tavolo si potrà scegliere se ricevere sin da subito il cestino di mini-brioche con CAFFÈ AMERICANO, o se farselo portare a fine brunch: in fondo è solo una questione di abitudine e gusti.

Il brunch poi decolla con un TAGLIERE di salumi e formaggi accompagnati da 4/5 salsine: crema al formaggio, melanzane sott’olio, pesto di pomodoro secco, miele aromatizzato e paté di olive, variabili secondo mercato e reperibilità, da gustare con una scelta di pane e focaccia fatti in casa (panini integrali, focaccia alle olive, panini al latte, pan-brioche e pane in cassetta).

ll piatto forte da scegliere è rappresentato dalle classiche uova oppure dall’hamburger.

Le UOVA possono essere strapazzate o fritte all’occhio di bue, entrambe servite con bacon croccante e verdure a scelta; ma anche alla benedettina su pane tostato con salsa olandese, accompagnate con bacon o salmone affumicato e verdure a scelta. L’alternativa vegana qui è data da un tofu strapazzato alla curcuma, sempre con verdure a scelta (caponatina, spinaci al burro, funghi trifolati o quello che il mercato offre).

L’HAMBURGER invece spazia dal classico (carne, insalata, pomodoro, ketchup) al Cheese (carne, insalata, pomodoro, ketchup e formaggio cheddar) sino al Pollo (pollo fritto, insalata, salsa tartara e pomodoro) ovviamente tutti serviti con patatine.

La proposta vegana, sempre con patatine, è invece un burger di cereali, con guacamole, maionese vegetale, insalata e pomodoro.

Golosa la scelta dei dolci: irresistibili i PANCAKE (da farcire con sciroppo d’acero o Nutella), Torta di mele, Torta al cioccolato, Tiramisù o una vitaminica Macedonia di Frutta.

Inclusi nel brunch oltre al caffè americano, acqua minerale e una spremuta o un fresco centrifugato.

Sui caratteristici tavoli a mosaico, apparecchiati con una divertente tovaglietta in carta disegnata, il tovagliolo di tessuto è avvolto dal “Braccialetto delle Biciclette”, braccialetto portafortuna in tessuto da legare al polso come ricordo di un bel momento -quello del brunch - condiviso tra amici.

 Leggi l'articolo completo: clicca qui >>>